Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz E Ludger Schwienhorst-Schönberger RICEVERANNO IL PREMIO RATZINGER 2021 DA PAPA FRANCESCO

Premi_Ratzinger_ 2021

 

Città del Vaticano, 1 ottobre 2021 – Il Santo Padre Francesco il 13 novembre prossimo, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, consegnerà il Premio Ratzinger 2021 a:

Prof.ssa Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz, nata nel 1945 a Oberwappenhöst (Germania).

Ha studiato filosofia, germanistica, scienze politiche nelle Università di Monaco di Baviera e di Heidelberg. Ha conseguito il dottorato in filosofia nel 1971 e l’abilitazione nel 1979 all’Università di Monaco di Baviera. Professore emerito di filosofia delle religioni e scienze religiose comparate presso l’Università di Dresda, dove ha insegnato dal 1993 al 2011. Nota specialista degli studi su Edith Stein e su Romano Guardini, dei quali è anche curatrice delle rispettive Opera Omnia. È membro della Presidenza dell’Istituto europeo di filosofia e religione presso la Phil.-Theol. Hochschule Benedikt XVI ad Heiligenkreuz/Vienna.

Prof. Ludger Schwienhorst-Schönberger, nato nel 1957 a Lüdinghausen (Germania).

Ha studiato filosofia, teologia, Sacra Scrittura a Monaco e a Münster. Ha conseguito il dottorato nel 1989 e l’abilitazione nel 1992 all’Università di Münster. Ha insegnato dal 1993 esegesi dell’Antico testamento e lingua ebraica all’Università di Passau. Dal 2007 è professore di Antico Testamento all’Università di Vienna. È considerato uno dei maggiori esperti sui Libri sapienziali e in particolare sul Cantico dei Cantici.

 

I PREMIATI DEL 2020

Nella stessa occasione sono invitati a partecipare anche i due vincitori del Premio Ratzinger 2020. Infatti lo scorso anno la situazione sanitaria aveva costretto a cancellare l’Udienza papale già programmata. I due vincitori dello scorso anno sono stati:

Prof. Jean-Luc Marion (Francia, 1946), filosofo e teologo. Ha studiato all’École Normale Supérieure, allievo di Althusser, di Derrida e assistente di F. Alquié. Professore di metafisica nel 1981 dapprima a Nanterre (Paris X) e poi dal 1995 alla Sorbona (Paris IV), è Accademico di Francia (2008). È stato membro del Pontificio Consiglio della Cultura.

Prof.ssa Tracey Rowland (Australia,1963), ha compiuto studi di diritto e di filosofia nelle Università del Queensland e di Melbourne. Dottorata all’Università di Cambridge sul tema dei rapporti fra la teologia del ventesimo secolo e l’idea di cultura, con riferimento alla filosofia di Alasdair MacIntyre e alla teologia di Henri De Lubac e Joseph Ratzinger. Dal 2001 al 2017 Decano dell’Istituto Giovanni Paolo II per il Matrimonio e la Famiglia di Melbourne; è stata membro della Commissione Teologica Internazionale.

 

IL PREMIO RATZINGER

Il Premio Ratzinger è la principale iniziativa della Fondazione vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI.

Esso viene attribuito, secondo quanto stabilito dagli Statuti, a “studiosi che si sono contraddistinti per particolari meriti nell’attività di pubblicazione e/o nella ricerca scientifica”. Negli anni recenti l’ambito dei premiati si è allargato anche alle arti esercitate con ispirazione cristiana.

Le candidature per il Premio vengono proposte al Santo Padre, per la sua approvazione, dal Comitato Scientifico della Fondazione, costituito da 5 membri nominati dal Papa. Questo è composto attualmente dai Cardinali Angelo Amato (Prefetto emerito della Congregazione delle cause dei Santi), Kurt Koch (Presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani), Luis Ladaria (Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede), Gianfranco Ravasi (Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura) e da S. Ecc. Mons. Rudolf Voderholzer (Vescovo di Regensburg e Presidente dell’Institut Papst Benedikt XVI).

Il Premio è stato attribuito ogni anno, a partire dal 2011, ogni volta a due o tre studiosi.

Con l’edizione del 2021 i Premiati saranno in totale 24.

Le personalità premiate finora sono state principalmente studiosi di teologia dogmatica o fondamentale, di Sacra Scrittura, di patrologia, di filosofia, e artisti eminenti nella musica e nell’architettura.

A conferma di un orizzonte culturale mondiale, le personalità insignite del Premio vengono da ben 15 Paesi diversi: Germania (7), Francia (3), Italia (2), Australia, Austria, Brasile, Burkina Faso, Canada, Estonia, Grecia, Inghilterra, Libano, Polonia, Spagna, Stati Uniti.

I Premiati non sono solo cattolici, ma anche appartenenti ad altre confessioni cristiane: un anglicano, un luterano, due ortodossi.

 

ALTRE ATTIVITÀ DELLA FONDAZIONE

I Simposi internazionali svolti regolarmente con la collaborazione di diverse Università, a Roma e in vari Paesi, purtroppo hanno dovuto essere annullati a motivo della pandemia nel 2020 (era in programma nel Libano) e nel 2021 (era in programma negli Stati Uniti). Quello del 2019 si è svolto a Budapest.

In collaborazione con l’Università Francisco de Vitoria di Madrid viene promosso il Premio “Ragione Aperta”, giunto nel 2021 alla sua quinta edizione. In collaborazione con la Università Nicolò Copernico di Toruń (Polonia) viene promosso il Premio “Ratio et spes”, giunto nel 2021 alla sua seconda edizione. Ambedue i Premi mirano alla promozione del dialogo fra diverse discipline scientifiche e filosofia e teologia.

 

CONSULTA L’ALBO D’ORO DEL PREMIO RATZINGER

 

Benedetto XVI, sacerdote da 70 anni

ordinazione 2

 

 

29 giugno 2021 – Ricorrono oggi i 70 anni dalla ordinazione sacerdotale del Papa emerito Benedetto XVI. In una celebre pagina della sua Autobiografia (La mia vita, San Paolo 1997), l’allora cardinale Ratzinger ricordava così la sua ordinazione, ricevuta il 29 giugno del 1951 nel duomo di Frisinga attraverso l’imposizione delle mani del cardinale Michael von Faulhaber, arcivescovo di Monaco e Frisinga: “Eravamo più di quaranta candidati; quando venimmo chiamati rispondemmo Adsum, ‘sono qui’. Era una splendida giornata d’estate, che resta indimenticabile, come il momento più importante della mia vita”. “Non si deve essere superstiziosi, ma nel momento in cui l’anziano arcivescovo impose le mani su di me, un uccellino – forse un’allodola – si levò dall’altare maggiore della cattedrale e intonò un piccolo canto gioioso; per me fu come se una voce dall’alto mi dicesse: va bene così, sei sulla strada giusta”, proseguiva Ratzinger. Insieme a lui, veniva ordinato sacerdote anche il fratello maggiore Georg, morto lo scorso anno.

 

 

 

La Brochure della Fondazione

Brochure 2018

NEWS

untitled - Copia

Contributi

untitled - Copia

P. MICHAEL PAUL GALLAGHER SJ

Gallagher-MP

Riproponiamo un articolo del prof. Michael Paul Gallagher SJ (1939-2015) pubblicato nel 2008 su “La Civiltà Cattolica” (quaderno 3801), dal titolo “La critica di Charles Taylor alla secolarizzazione”, nel quale il gesuita irlandese analizzava approfonditamente il volume “A Secular Age”, una delle pricnipali opere del filosofo canadese Taylor, insignito con il Premio Ratzinger il 9 novembre 2019.

Leggi l’articolo di p. Michael Paul Gallagher SJ

untitled - Copia

BIBLIOTECA RATZINGER

REALIZZATA IN COLLABORAZIONE CON
LOGO GORRES
untitled - Copia

ABBIAMO RICEVUTO...

 

- Benedetto XVI (a cura di Lucio Coco), Sulla Musica, Marcianum Press, Venezia 2013, pp. 88, euro 9,00.

- Rudy Albino de Assunção, “In Lumen Veritatis”, O pensamento de Joseph Ratzinger, Vol. 6  n. 24 Julho a Settembro 2013,  São Paulo, Brasil.

- Benedicto XVI, ¡Abrid las puertas a Cristo! Meditaciones sobre Juan Pablo II, (a cura di padre Edmondo Caruana), Libreria Editrice Vaticana-Romana Editorial, Città del Vaticano-Madrid 2014, pp. 112, euro 10,00.

- Gianni Cervellera, Cristianesimo, scuola di felicità. La gioia nel pensiero di Papa Ratzinger, Gruppo Editoriale Viator, Milano 2013, pp. 324, euro 18,00.

- Pedro Fernández Rodríguez, O.P., La sagrada liturgia en la escuela de Benedicto XVI, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2014, pp. 408, euro 20,00.

- Gilfredo Marengo, Benedetto XVI, il Vaticano II e la rinuncia al pontificato, Cittadella Editrice, Assisi 2013, pp. 118, euro 10,50.

- Donato Petti, Dialogo sulla vita consacrata con Papa Benedetto XVI, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2012, pp. 168, euro 14,00.

- Pablo Blanco Sarto, Teología, Vaticano II y Evangelización según Joseph Ratzinger/ Benedicto XVI, Eunsa/Astrolabio, Pamplona 2013, pp. 236, euro 19,00.

- Lorenzo Fazzini, Nuovi cristiani d’Europa. Dieci storie di conversione tra fede e ragione, Lindau, Torino 2009, pp. 216, euro 16,00.

- Martin Rhonheimer, in Riscoprire il Vaticano II per compiere oggi la missione di Cristo, Eupress FTL, Lugano 2014, pp. 120, euro 11,00.

- Stefano Violi, La rinuncia di Benedetto XVI. Tra diritto, storia e coscienza, in Rivista Teologica di Lugano, n. 2, giugno 2013, pp. 203-214.

- Pablo Blanco Sarto, La teología de Joseph Ratzinger. Una introducion, Palabra, Madrid 2011, pp. 432.

- Pablo Blanco Sarto, Joseph Ratzinger: razón y cristianismo, Rialp, Madrid 2005, pp. 304.

- Pablo Blanco Sarto, Joseph Ratzinger – Benedicto XVI, una mapa de sus ideas, BAC, Madrid 2012, pp. 100.

- Claudio Bertero, Persona e comunione – La prospettiva di Joseph Ratzinger, Lateran University Press, Città del Vaticano 2014, euro 28,00.

- Kurt card. Koch, Il vincolo tra amore e ragione – Sull’eredità teologica di Benedetto XVI, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2015, pp. 232, euro 16,00.

- Joseph Ratzinger, Pentlinger Predigten, Schnell und Steiner 2015, pagine 80.

Premio Ratzinger 2015



PARTNERS

logoRegensburg
logo Augustinianum

“L’annuncio alla cultura implica anche un annuncio alle culture professionali, scientifiche e accademiche” (132). 

“Le Università sono un ambito privilegiato per pensare e sviluppare questo impegno di evangelizzazione in modo interdisciplinare e integrato” (134).

(Papa Francesco, Evangelii Gaudium)

untitled - Copia
cc_accepted