“Il servizio del pastore non può limitarsi solo alla Chiesa”, Benedetto XVI scrive al card. Bertone

FEDE E IL BENE COMUNE0001
bxvi-bertone

(12/05/15) “La fede e il bene comune. Offerta cristiana alla società contemporanea” è il nuovo volume del cardinale segretario di Stato emerito Tarcisio Bertone, che propone una raccolta di discorsi pronunciati dal porporato in occasioni diverse, offrendo uno sguardo su tutta un serie di problematiche legate all’essere cristiano in tempi moderni e su tematiche sociali, economiche e culturali di attuale e rilevante interesse. Pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana, viene presentato venerdì 15 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino. Il volume è introdotto da una speciale lettera del Papa emerito Benedetto XVI, che riproponiamo integralmente per i lettori del sito in una nostra traduzione.

 

Città del Vaticano, 21 aprile 2015

Festa di Sant’Anselmo di Canterbury

 

Eminenza!

Scorrendo i testi del Suo nuovo libro, La fede e il bene comune. Offerta cristiana alla società contemporanea, che gentilmente mi ha inviato, mi si sono ripresentati in modo vivo davanti agli occhi gli anni del nostro comune lavoro nel servizio del ministero petrino. Mi è di nuovo risultato molto evidente quante dimensioni oggi abbraccia l’ufficio pastorale di un pastore nella Chiesa di Gesù Cristo. Ufficio pastorale in verità non significa solo che noi nella Chiesa svolgiamo per i fedeli il servizio dei sacramenti e dell’annuncio della Parola di Dio. Mi è risultato chiaro in modo particolare che l’ufficio pastorale abbraccia decisamente anche la dimensione intellettuale, che i collaboratori del cardinale Ruini hanno definito con il termine “amor intellectualis”. Solo se condivideremo le prospettive e le domande del nostro tempo potremo comprendere la Parola di Dio come rivolta a noi nel presente. Solo se parteciperemo alle opportunità e alle necessità del nostro tempo, i sacramenti potranno giungere agli uomini con la loro vera forza.

C’è un altro elemento incluso nell’ufficio pastorale: per quanto in primo luogo ci sia affidata la cura dei fedeli e di chi direttamente è alla ricerca della fede, il servizio del pastore non può limitarsi solo alla Chiesa.

La Chiesa è parte del mondo e perciò essa può svolgere adeguatamente il suo servizio solo prendendosi cura complessivamente del mondo. Allo stesso modo, anche la Parola di Dio, a sua volta, riguarda la totalità della realtà, e l’attualità di essa impone alla Chiesa una responsabilità complessiva. L’impegno profuso nell’enciclica Caritas in veritate, che Ella ha esposto in modo tanto incisivo, mostra l’intreccio dei diversi piani: la Chiesa deve coinvolgersi negli sforzi che l’umanità e la società in quanto tali compiono per un giusto cammino e deve per questo trovare un modo di argomentare che riguardi anche i non credenti. Solo se essa va oltre se stessa e assume la responsabilità per l’umanità nel suo complesso, la Chiesa rimane anche se stessa nel modo giusto.

Tutto questo emerge chiaramente nei saggi del Suo libro. Penso che trovare rappresentato il procedere di un impegno che abbraccia in tutta la sua ampiezza l’intero spettro dei compiti del nostro tempo farà riflettere anche molti lettori che non appartengono alla Chiesa. Così mi è risultato evidente anche che la nostra collaborazione non poteva limitarsi unicamente a concreti atti di governo, ma spingersi, più in profondità, fino all’impegno di servire oggi nel modo giusto la Parola di Dio, il Logos di Dio.

Profitto della circostanza per ringraziarLa per questi anni di collaborazione e auguro che il libro possa far riflettere molti uomini e possa aprire loro anche la via che porta alla fede.

Benedetto XVI

(Traduzione di Pierluca Azzaro, ©copyright Libreria Editrice Vaticana 2015)

Leggi la lettera di Benedetto XVI in tedesco

NEWS

untitled - Copia
parola di vita

parola di vita

(22/5/15) Tre eventi racchiusi in una sola immagine. È ciò che ha voluto proporre il settimanale cattolico della...

Continua


untitled - Copia

CONTRIBUTI

MONS. MARCELLO SEMERARO

SemeraroWebIMM

Intervista di Mimmo Muolo a monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano, diocesi nel cui territorio si trova il Palazzo pontificio di Castel Gandolfo, pubblicata sul quotidiano Avvenire il 19 aprile 2015, in occasione dei dieci anni dall’elezione di Benedetto XVI.

“La scuola di Benedetto XVI tesoro prezioso per la Chiesa”

untitled - Copia

ABBIAMO RICEVUTO...

scaffale

Joseph Ratzinger – Benedikt XVI, Aus Meinem Leben, Deutsche Verlags-Anstalt, München 2015, pp. 192, euro 18,50.

- Kurt card. Koch, Il vincolo tra amore e ragione – Sull’eredità teologica di Benedetto XVI, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2015, pp. 232, euro 16,00.

- Martin Rhonheimer, in Riscoprire il Vaticano II per compiere oggi la missione di Cristo, Eupress FTL, Lugano 2014, pp. 120, euro 11,00.

- Donato Petti, Dialogo sulla vita consacrata con Papa Benedetto XVI, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2012, pp. 168, euro 14,00.

- Stefano Violi, La rinuncia di Benedetto XVI. Tra diritto, storia e coscienza, in Rivista Teologica di Lugano, n. 2, giugno 2013, pp. 203-214.